DAJANA, è online l’atteso video di ” MADRE È ” dedicato a MAMMA NATUZZA

DAJANA, è online l’atteso video di ” MADRE È ” dedicato a MAMMA NATUZZA

È online su youtube l’atteso videoclip di MADRE È, il brano di DAJANA dedicato a Mamma Natuzza, grande figura di santità dei nostri giorni e indiscutibile esempio della fedeltà a Dio sempre e nonostante tutto, in cui musica e parole si intrecciano in un coro che abbraccia la moltitudine di fedeli amati dalla mistica di Paravati come fossero suoi figli.

A coloro che si rivolgevano a lei, con la grande semplicità di donna analfabeta ma dalla grande fede, Natuzza raccomandava di seguire la volontà di Dio e offriva il conforto della preghiera e la sua materna vicinanza e consolazione, trasformando molte sofferenze in opportunità di cambiamento e conversione con la sua luce penetrante che attraversava il cuore.

«Madre è chi vede in ogni uomo / un bambino in cerca del perdono / Natuzza tu ogni figlio di Dio / hai amato come fosse tuo – canta DAJANA in MADRE Èdove si evince anche la sua grande forza interpretativa che diventa corale e racconta – Abbiamo iniziato le riprese proprio il giorno in cui il Vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea ha annunciato l’ok della Santa Sede per l’avvio del processo di beatificazione di Mamma Natuzza, ed essere a Paravati con le nostre telecamere durante quell’annuncio che aspettavamo in molti, ci ha fortemente emozionato e indicato il messaggio da dare con il video dove c’è una bella sovrapposizione di immagini fra me sola nel Viale della Salvezza sulla spianata di Paravati e poi le migliaia di persone presenti l’11 novembre attorno a Maria. Con Maria, con la fede non si è soli. E la fede è per tutti, Maria è ovunque, ma il Signore ha scelto una donna a Paravati, che con il suo immenso Amore di Mamma potesse dimostrare al mondo intero l’Amore sconfinato di Maria, perché col nostro scetticismo, se dovesse venire sulla terra Gesù ancora oggi, forse non lo riconosceremmo e allora il Signore ha scelto Natuzza, donna e madre del nostro tempo, la più simile a noi, vermi di terra, che ci fa avvinare a Dio».

Le suggestive riprese aeree di Filippo Andreacchio hanno aggiunto quel tocco fortemente emozionale di un video che porta all’esplorazione del pianeta e dell’intimo di ogni cuore. «Volare è un’emozione sempre nuova – afferma Filippo Andreacchio, che ha curato l’ideazione e lo sviluppo grafico anche di alcuni importanti progetti web promossi dal Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali, e continua – Scrutare dall’alto le cose, i colori e soprattutto capire quanto siamo realmente piccoli tra le meraviglie del creato».
Il video è una produzione calabrese
scelta voluta dall’artista pugliese per omaggiare la terra dove ha sempre vissuto Mamma Natuzza, e porta la firma di Mauro Nigro, regista cosentino premiato a novembre per il miglior cortometraggio calabrese 2018 al Lamezia Film Fest che dichiara: «Lavorare al video di MADRE È, è stato un viaggio alla scoperta dei posti e della gente legati a Natuzza Evolo e alla sua semplicità».

Nel video la presenza anche di Antonio Nicolace, figlio di Natuzza che ha definito la voce Dajana sconvolgente e sublime, e dei tre figli di Dajana: Giuseppe, Beatrice Maria e Gabriele Pio che – insieme a Gaetano e Piergiorgio – per l’occasione sono diventati dei piccoli grandi attori.

 Il brano MADRE È, presentato a maggio in diretta mondiale su Rai Italia, è il terzo singolo estratto dal suo disco di musica cristiana dal titolo MADRE DELL’AMOREdisponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming. La cantante tarantina DAJANA infatti dopo aver inciso anche con il grande Lucio Dalla e pubblicato un album jazz citato da molti addetti ai lavori come best jazz album italiano, grazie all’incontro con il Maestro Giuseppe Afrune, ritrattista ufficiale di San Giovanni Paolo II e pittore di tante opere presenti nelle maggiori Basiliche di tutta Italia (porta la sua firma anche il ritratto di Mamma Natuzza che accompagna il progetto del brano Madre è), ha intrapreso un forte cammino di fede che l’ha portata a raggiungere la completa consapevolezza del talento che ha ricevuto, quale dono grande di Dio, e ad iniziare un percorso artistico di musica cristiana e liturgica, unendo vita e spiritualità e donando al Signore, fonte di ogni bellezza, la sua arte.

Questa la tracklist dell’album Madre dell’Amore: Ave Maria di Gounod (primo singolo che con un arrangiamento innovativo e passionale, fra echi di musica classica e dolci sfumature elettroniche, ha convinto sia pubblico e critica con un consenso straordinario, Signore sono quiMadre dell’Amore, Amore siaMadre èSan PioSignore pietàPiccola Maria.

Melodiose preghiere che non solo fanno bene all’anima, ma aiutano spesso le persone a ritrovare la via, sciogliendo dei nodi e permettendo di far pace con se stessi e con il Signore.  L’album Madre dell’Amore commuove, è una preghiera in musica, con quel linguaggio capace di spalancare il cuore ad una profonda e autentica esperienza di fede ed il brano MADRÈ È, dedicato alla mistica di Paravati, è un brano che ha tutte le premesse per diventare un inno, un inno che unisce tutti i devoti di Mamma Natuzza, serva di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.